HOME / iPad: offerte tablet / Aggiungere memoria all’iPad: hard disk esterno

Aggiungere memoria all’iPad: hard disk esterno

iPad hard disk esternoAggiungere memoria all’iPad: hard disk esterno

Su iPad esistono degli adattatori sia per il dock standard sia per il nuovo lightning, utili a collegare periferiche U56 al tablet.

Ma attenzione: senza Jailbreak il tablet di Cupertino non ci permetterà di utilizzare supporti di memorizzazione USB.

Prima di valutare l’utilizzo di un hard disk esterno su iPad e quindi opportuno valutare anche la necessità di dover sbloccare il nostro tablet.

Per gestire i File ìdel proprio hard disk è poi necessario installare un particolare software chiamato Wile reperibile su Cydia, il market alternativo per iPad con Jailbreak.

Dopo aver collegato il nostro hard disk all’adattatore (o al Camera Connection Kit) sarà sufficiente aprire l’applicazione iFile per trovare il nostro hard disk sotto la voce Dispositivi e poterne sfogliare il contenuto secondo il tradizionale schema ad albero.

Per utilizzare un hard disk esterno sul nostro tablet Android dobbiamo anzitutto verificare che la ports USB sia di tipo host.

Ma cosa vuol dire?

E’ presto detto. Di norma la porta micro USB viene utlizzata per la carica del tablet, oltre e tale funzione e se il sistema lo consente, è anche possibile veicolare, attraverso il medesimo accesso, dati di altro tipo come avviene in un normale PC.

In queslo caso parliamo di porta USB di tipo host.

Quesfa funzione non sempre è prevista dal produttori ed è utile documentarsi prima di acquistare un tablet Android se lo si vuole utilizzare insieme ad una periferica USB di qualsiasi natura.

Per verificare che il nostro tablet abbia una porta USB di tipo host, utilizziamo l’applicazione USB Host Ceck scaricabile gratuitamente dal Google Play Store.

Nei caso in cui l’applicazione in questione restituisce spunte verdi, ci servirà solo un cavo detto USB OTG, che altro non è se non un adattatore micro USB maschio/USB femmina per collegare un hard disk al nostro tablet.

Attenzione, però perche i tablet Android leggono quasi sempre solo partizioni FAT32, quindi bisogna controllare che gli hard disk esterni siano formattati con questo file system per per essere letti da android.

Esistono comunque alcuni tablet Android come il Galaxy Note (dal 2 in poi) di Samsung ed il nexus 7 che permettono di leggere hard disck anche autoalimentati e formattati in Exfat (FAT64), partizione che permette la gestione fi file superiori a 4 GB.

Vedi:

iPod touch:offerte e prezzi

iPad Mini: offerte e prezzi

iPad 2: offerte e prezzi

 

Voto
Ti è piaciuto?
[Voto medio: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *