HOME / iPhone: offerte smartphone / Lettore di impronte digitali: confronto modelli iPhone

Lettore di impronte digitali: confronto modelli iPhone

Lettore di impronte digitali: confronto modelli iPhone

I nuovi colori non sono ovviamente un motivo valido per spingere qualcuno a spendere più di 600 euro per sostituire un iPhone 5 con un 5c o un 5s.

Il fatto è che, anche dal punto di vista tecnologico, un iPhone 5c oppure il top di gamma 5s si distinguono da un iPhone 5 quasi esclusivamente per il tasto home in vetro zaffiro che nasconde il sensore di impronte digitali.

Secondo Apple questa è una grande innovazione: permette di sbloccare il telefono (o acquistare applicazioni) solo al reale proprietario.

Nel nostro test questa novità si è rivelata effettivamente funzionale e più comoda rispetto al vecchio pin da inserire, ma è anche sicura?

NO!

In laboratorio siamo riusciti ad ingannare il sensore con un calco delle impronte digitali realizzato con della banale cera per candela.

Il Chaos Computer Club ha ottenuto lo stesso risultato impiegando hardware costoso e duplicardo impronte digitali da una fotografia digitalizzata.

La stessa Apple sembra essere al corrente dei potenziali rischi, tanto che dopo un riavvio, dopo 48 ore di inattività e anche, occasionalmente, quando si acquista un’App, viene richiesta anche l’autenticazione tramite il classico codice PIN.

Chi reputava il vecchio sistema con PIN fastidioso adesso si troverà meglio, ma c’è un problema: un’impronta digitale non può essere modificata e più tempo passa, più è possibile che essa possa essere “rubata” dal telefono, ponendo così un grosso problema di sicurezza.

In effetti Apple afferma che non viene memorizzata l’impronta digitale nell’iPhone, ma solo una sorta di “firma”, contenuta in una memoria riservata del processore A7, tramite la quale il telefono la riconosce.

Ma la cosa rimarrà così anche in futuro?

Se volete che l’iPhone sia al sicuro avrete ancora bisogno di un codice di accesso sicuro, una cosa che iOS 7 non offre, visto che il codice utilizza solo 4 cifre, mentre ne servono almeno 8 per poterlo considerare sicuro.

A parte questo è possibile configurare l’iPhone 5s in modo che, oltre al riconoscimento dell’impronta digitale, sia necessario inserire anche il PIN per acquistare App sullo Store.

iPhone: confronto tra tutti i modelli del dispositivo Apple

Voto
Ti è piaciuto?
[Voto medio: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *