HOME / Smartphone: problemi e soluzioni / WhatsApp: gli utenti emigrano verso altre app

WhatsApp: gli utenti emigrano verso altre app

WhatsApp: gli utenti emigrano verso altre app

Il social network ha comprato la popolare app per non perdere terreno nel campo dell’instant messaging.

Gli utenti, tuttavia, rispondono con l’abbandono della piattaforma verso altre app!

Facebook ha comprato WhatsApp per 19 miliardi di dollari.

L’operazione è stata confermata dalla SEC, l’ente federale preposto alla vigilanza della Borsa statunitense.

WhatsApp continuerà ad essere indipendente, ma “avrà lo scopo di accelerare la capacità di Facebook di interconnettere utenti di tutto il mondo”.

Facebook potrà quindi disporre, d’ora in poi, di un canale di comunicazione sia sincrono (chat) sia asincrono (SMS).

Ai 55 dipendenti di WhatsApp, che avranno sicuramente festeggiato alla grande, Zuckerberg ha “regalato” un pacchetto azionario da 3 miliardi di dollari nel caso decidano di rimanere almeno quattro anni ad acquisizione avvenuta.

Per l’amministratore delegato e cofondatore di WhatsApp, Jan Koum, è previsto l’ingresso nel consiglio d’amministrazione di Facebook, anche se il team rimarrà a lavorare negli uffici di Mountain View.

A proposito dell’integrazione dell’app all’interno del social network, Mark Zuckerberg ha scritto in una nota: “WhatsApp stà per connettere 1 miliardo di persone.

I servizi che raggiungono un traguardo di tale portata hanno tutti un valore incredibile”.

Secondo le stime, WhatsApp è usata da almeno 450 milioni di utenti ogni mese, con oltre il 70% attivo ogni giorno.

Le due applicazioni, il Messenger di Facebook e WhatsApp appunto, messe insieme, recapitano circa 1 miliardo di foto, 30 miliardi di messaggi e 200 milioni di messaggi vocali ogni giorno!

Whatsapp: rinnovare scadenza gratis di un anno

Voto
Ti è piaciuto?
[Voto medio: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *