HOME / Samsung: offerte smartphone / SAMSUNG GALAXY FOLD: il primo smartphone pieghevole

SAMSUNG GALAXY FOLD: il primo smartphone pieghevole

SAMSUNG GALAXY FOLD: il primo smartphone pieghevoleSAMSUNG GALAXY FOLD: il primo smartphone pieghevole

I telefoni con schermo pieghevole se ne parla da anni; era il 2013 quando apparve il primo prototipo di display flessibile (lo Zed di Plastic Logic).
Ma solo per quest’anno la tecnologia Oled si è raffinata abbastanza da poter permettere a produttori come Samsung e Huawei di mostrare i primi smartphone con display pieghevole.

Il Galaxy Fold e il Huawei Mate X sono attesi per metà anno e arriveranno anche in Italia.

Il Galaxy Fold è stato anche il primo a essere annunciato (20 febbraio), in anticipo rispetto alla fiera di Barcellona in modo da poter avere tutta l’attenzione possibile. Ha due schermi, uno principale, quello pieghevole, di tipo interno (si apre come un libro, per intenderci), più un secondo display posizionato su uno dei due lati esterni, che è sempre visibile quando lo smartphone è chiuso.

Il display detto infinity Flex

Finalmente qualcosa di nuovo nel mercato degli smartphone: vediamo da vicino il modello di Samsung con display Oled flessibile grande quanto quello di un tablet., misura 7,3″ quando aperto e ha una risoluzione di 2.152 x 1.536 pixel.

Il display secondario, sempre di tipo Amoled, misura “solo” 4,6 pollici e ha una risoluzione Hd+.

Le linee sono molto pulite, le fotocamere sono sia sul retro sia sulla parte anteriore;

Samsung non ha dichiarato né dimensioni né peso del Galaxy Fold, ma a occhio e croce lo spessore è quello di due smartphone sovrapposti. La cerniera che provvede alla curvatura del display ha una durata stimata in 50.000 cicli. A parte questo dato non si conosce altro del sistema meccanico, che visto il senso di apertura dev’essere costruito con estrema precisione.

Quando il telefono è chiuso non deve esserci gap tra le due metà, e questo implica un gran lavoro per trovare una soluzione che unisca ingombri, fluidità e robustezza.

Il sensore per le impronte digitali è posto su un lato.

Sul Galaxy Fold ci sono ben sei fotocamere in totale: il gruppo primario, sul retro, prevede una grandangolare da 16 Mpixel F/2.2, una standard da 12 Mpixel F/1.5, un teleobiettivo da 12 Mpixel F/2.4.

Altre due fotocamere sono all’interno, nel display Infinity Flex (10+8 Mpixel, l’ultima per il controllo della profondità) e infine l’ultima da 10 Mpixel sul display secondario da 4,6″.

Quindi con il samsung galaxy Fold si possono scattare foto in qualsiasi modalità e in qualsiasi verso lo si impugni. Samsung non ha comunicato neanche il tipo di processore usato.
Dovrebbe essere il potente Snapdragon 855, con a fianco 12 GB di Ram e 512 GB di Storage non espandibili.

Le batterie sono due, una per ogni semi telaio, con una capacità totale di 4.380 mAh, ricarica wireless e tecnologia Qualcomm Quick Charge 3.0. Gli altoparlanti stereo sono firmati Akg e l’apparato radio è di tipo 4G.

Il prezzo dichiarato è di 2.000 dollari, senza ulteriori indicazioni per il possibile prezzo nel nostro Paese, con disponibilità, se tutto va come deve, a maggio.

Voto
Ti è piaciuto?
[Voto medio: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *